Piantagioni di marijuana in Giappone, assorbiranno le radiazioni

Girasoli e cannabis: secondo il sito web francese Alchimia Web – che probabilmente approfitta per farsi un po’ di pubblicità – basterebbe trasformare le zone del Giappone contaminate dalle radiazioni in piantagioni di marijuana (o girasoli) per assorbire gli isotopi pericolosi, come il cesio 137 e lo stronzio 90, fino all’80%.

Secondo il quotidiano Le Parisien, che ha intervistato alcuni ricercatori, è possibile anche usare la colza, che poi potrebbe ancora essere utilizzata per produrre biodiesel;  la cannabis andrebbe invece incenerita in apposite strutture in grado di gestire le ceneri radioattive

Fonte: www.zeusnews.com   –   link

Immagino già un pellegrinaggio globale di fattoni che andranno a respirare “l’aria buona”, specialmente quando inceneriscono la marijuana.